leone ii imperatore

rappresentazione del valore delle monete. Nel 1175 Mleh fu ucciso dai propri soldati che chiesero a Roupen di salire al trono; Leone II era il figlio di Zenone e di Ariadne, figlia dell'imperatore Leone I e Verina. Nel 1194 Leone conquistò il castello di Bagras, sul confine settentrionale del principato, togliendolo al Saladino che l'aveva espugnato nel 1189. Inoltre conquistò Eraclea (ora Ereğli o Konya Ereğlisi) e Larende (ora Karaman) dal sultanato di Iconio nel 1211 e tenne queste città per cinque anni. Copyright © Monete-Romane.comTutti i diritti riservati. Egli era nominalmente un vassallo imperiale, ma presto abbandonò ogni riconoscimento di fedeltà feudale. Inviato con una grande flotta contro i Vandali dell'Africa, forse comprato dall'oro di Genserico, fu battuto (468). - Ammiraglio dell'Impero d'Oriente (m. 484). prestito del gr. Leone III Isaurico (in greco Λέων Γ΄ ό Ίσαυρος; Germanicea, 675 circa – 18 giugno 741) fu Basileus dei Romei (Imperatore d'Oriente) dal 25 marzo 717 sino alla sua morte. Questo rappresentò un cambiamento significativo nella politica armena, che aveva tradizionalmente guardato all'Impero bizantino come autorità. Leone II, santo Eletto nel gennaio del 681, LEONE II, santo, figlio di Paolo, venne consacrato pontefice soltanto diciotto mesi più tardi, quando l'imperatore bizantino Costantino IV Pogonato inviò a Roma la iussio necessaria alla ratifica dell'elezione. Il loro matrimonio fu annullato ed Isabella fu imprigionata il 28 gennaio nella fortezza di Vahka, dove fu avvelenata nel 1207. scient. Greeks, Crusaders and Moslems — Rise of Leon II, The Rupenides, Hetumides, and Lusignans: on the structure of the Armeno-Cilician dynasties, Armenia - Chapter 2. Figlio del principe rupenide Stefano e di Rita di Barbaron, i suoi nonni furono Leone I, principe delle montagne e l'hetumide Smbat, signore di Barbaron; fu fratello e successore di Ruben. Asceso al trono per volere dell'influente generale di origine germanica Aspare, Leone riuscì ad emanciparsi dal proprio protettore e a sostituirlo con un comandante di propria fiducia, l'isaurico Zenone. A Leone I il Grande, morto nel 474, successe Leone II, imperatore bizantino per pochi mesi: dal 3 febbraio 474 fino alla sua morte avvenuta il 17 novembre 474. Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. Come suo fratello, Leone rafforzò i legami con gli stati crociati, e sposò, in successione, due principesse latine. San Leone è eletto Papa nel 682 ma sale al Soglio 18 mesi dopo, perché all’epoca il “sì” alla nomina lo dava l’Imperatore d’Oriente. - Successore (n. 411 circa - m. 474) di Marciano, fu elevato al trono (457) col favore del patrizio Flavio Ardabur Aspar (v. Ardabur). Leone II e Zenone assisi in trono, sul rovescio di un solido, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Leone_II_(imperatore)&oldid=114250401, Voci con modulo citazione e parametro coautori, Voci biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Quando suo padre Stefano fu assassinato, nel 1170, suo zio Mleh prese il potere e con grande scandalo degli armeni, si alleò con l'emiro Norandino contro i crociati. Leone accompagnò il fratello e lo assecondò nelle sue imprese. La sua corte a Sis fu un centro culturale ed egli fu un mecenate della calligrafia e delle arti. Leone II (467 – 17 novembre 474) è stato un imperatore bizantino dal 3 febbraio 474 fino alla sua morte. Boemondo fu successivamente rilasciato grazie alla mediazione di Enrico II di Champagne, ma fu costretto ad abbandonare ogni pretesa relativa alla sovranità dell'Armenia. Tra le sue prime azioni come principe fu la conferma dell'indipendenza del principato, acquisita da Mleh e Ruben III e la richiesta di essere incoronato re rivolta al papa ed all'imperatore Federico Barbarossa; il titolo gli sarà concesso e, dopo dodici anni il 6 gennaio 1199 Leone II sarà consacrato re a Tarso dal cardinale Corrado di Wittelsbach. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 22 giu 2019 alle 23:12. For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for, Note: preferences and languages are saved separately in https mode. Nel martirologio romano è così ricordato: “11 febbraio – A Roma presso san Pietro, deposizione di san Gregorio II, papa, che, nei tempi funesti dell’imperatore Leone l’Isaurico, difese la Chiesa e il culto delle sacre immagini e inviò san Bonifacio in Germania a predicare il Vangelo”.

Dove Parcheggiare A Fiesole, Nomi Femminili Inglesi Per Cani, San Venceslao Trento, Mamma Maria Tablature, Inferno Canto 16, Isola Di Santo Stefano Spiagge, Mozzarella E Diabete, 7 Maggio 1945, Gusti Pizza Rossa, Tutt'altro Che Prolisso, 26 Dicembre 2020, San Venceslao Trento,